RiteWombCover-539x230

Il Rito del Grembo è un rito semplice e diretto ma molto potente, è il tredicesimo dei Riti Munay-ki e si tratta di un rito di guarigione energetica.

STORIA DEL RITO

Quasi 200 donne si sono riunite per una cerimonia sabato 11 ottobre 2014 per essere le prime a ricevere una trasmissione energetica, un rito, dalla discendenza di donne della Jungla peruviana
In mezzo ad un semicerchio di uomini che cantavano e tambureggiavano proteggendo il perimetro della stanza, ogni donna ha percorso un cammino metaforico attraverso le tube di fallopio e dentro l’utero dove hanno incontrato una donna sciamana che conduceva il “13mo rito Munay-ki, il Rito del Grembo” – con l’intento di guarire tutte le donne dalla sofferenza che portano nel ventre.
Dopo aver ricevuto il seme della guarigione, ogni donna poi ha continuato verso una rinascita spirituale, verso una nuova vita, salutata e supportata in amore dagli uomini.
Marcela Lobos è stata la prima a ricevere il 13mo rito nel marzo del 2014 dopo un percorso durato 12 anni che mai avrebbe potuto immaginare o prevedere quando, nel 2002, fece un sogno che diede inizio a tutto.
In questo sogno era incinta di un bambino morto. Essendo cresciuta in Cile, un paese di dittatura e terrorismo, Marcela ha sempre coltivato molta paura e nel suo sogno il terrore la paralizzava, finchè quattro levatrici vestite di bianco non la hanno aiutata a partorire il feto morto, mentre alcuni uomini armati strepitavano fuori dalla sua porta. Si è svegliata,
spaventata e scossa, sentendo che il sogno era portatore di un grande significato, ma al momento non riusciva a capirne il senso.
Due anni dopo, mentre Marcela sistemava la sua stanza, uno dei suoi diari è caduto a terra, aprendosi proprio sulla pagina che descriveva quel sogno. Dopo averlo letto rapidamente, ha riposto il diario sul suo scaffale per concentrarsi sulle sue attività, quando improvvisamente sentì un violento bussare alla porta. Come capita alle persone vittime di sindrome da stress post traumatico, Marcela fu istantaneamente riportata con la memoria al suo passato di guerra, terrore ed oppressione e cadde in una spirale di panico incontrollato.
Marcela aveva studiato la Ruota di Medicina con la Four Winds Society e udì una voce che le diceva “Marcela, usa ciò che hai imparato”. Proprio in quel momento lo spirito di una femmina di giaguaro apparse e le disse:” Ti insegnerò la via del Guerriero di Luce. Focalizzati sulla tua Luce”
Marcela vedeva tutto nero, ma non appena provò ad applicare i principi che aveva imparato, una luce quasi tangibile riempì la stanza e la circondò. Il battere sulla porta continuava ma il la sua paura diminuiva velocemente. Fu in quel momento che le quattro levatrici del suo sogno apparvero dal caminetto e le dissero: “E’ ora il tempo di partorire quel bimbo morto” Marcela dunque comprese che quel “bimbo morto” era la paura che aveva portato con sè, nel profondo del suo ventre per quasi tre decadi.
Marcela si avvicinò al fuoco mentre una processione di donne avanzava, stendendo le mani su di lei ed aiutandola a lasciar andare quella paura nel fuoco. Più tardi, danzando per celebrare l’evento, queste donne le dissero:”Ora hai la piena comprensione e le giuste basi per portare questo messaggio nel mondo. Noi saremo vicino a te e continueremo ad insegnarti”
Per dieci anni questo gruppo di donne antenate ha rafforzato e supportato Marcela nel suo addestramento sciamanico e le sono rimaste accanto lungo i suoi viaggi nella jungla e sulle Ande in Perù e Cile.
Ma non fu prima del marzo 204 che a Marcela fu detto che fosse tempo di condividere il Rito del Grembo.
Aveva accompagnato un gruppo di donne presso le sciamane della Nazione Shipibo nella jungla amazzonica. Durante un viaggio sciamanico con loro, Marcela incontrò nuovamente le quattro levatrici che le dissero: “Marcela, il tuo grembo è pronto per offrire il 13mo Rito Munay-ki per le donne. Ora te lo trasmetteremo”
Così le donne trasferirono nel corpo di Marcela un grande sapere sulla vita. Nella trasmissione, le piante della jungla, attentamente selezionate dalle donne, diedero un brillante succo verde, che venne versato e trasmesso lungo ogni vena del suo corpo. Le donne poi portarono questo succo verde al suo grembo e lo tramutarono in una sfera di energia verde fosrforescente.
“E’ stata una purificazione per il mio corpo e per la mia mente” ha detto Marcela “e nel darmi questa medicina, mi hanno trasmesso il rito, che mi è giunto sotto forma di parole, e mi è stato detto di donare il rito a quante più donne possibile. Questo avrebbe guarito gli uomini, avrebbe guarito tutta la vita”
Le antenate dissero quindi a Marcela:
“Il grembo non è il luogo dove conservare paura e dolore,
il grembo è per creare e dare la vita.”
A Marcela venne indicato che la primissima persona a cui avrebbe dovuto donare il rito era sua madre. Così visualizzò sia madre nello spazio e percepì che i loro grembi diventavano uno. Sussurrò il rito a sua madre e vide che il verde vivo del proprio grembo si trasferiva in quello della madre.
Marcela ricevette ancora diverse instruzioni su come portare questo dono a gruppi più grandi e in Ottobre portò il rito alle donne della Omega, che ora possono offrire il rito a loro volta.
(Traduzione Chiara Comani)
Il Rito del Grembo viene trasmesso in tutto il modo gratuitamente.

Womb Keeper : Khadija Cirafici e Cora Erba