Il tuo essere veloce.

Spesso mi sono sentita dire che sono troppo veloce in ciò che faccio sia nella vita lavorativa che quella personale, spesso anche facendomi sentire “sbagliata” per questo mio modo di essere.
Sono giorni che mi lavoro dei temi che mi hanno toccata e tra cui anche la mia velocità.
Ho sempre pensato che fosse dovuto al mio passato, via di casa molto presto, in giro per l’italia e completamente sola.. io dovevo prendermi cura di me, io dovevo muovere gli ingranaggi del mio orologio interno.
Se mi segui da un po’ sai che ho una passione esagerata per gli orologi e per il tempo.
Il tempo è qualcosa di affascinante ai miei occhi, scorre al suo ritmo e non gli importa se tu sei al suo ritmo oppure no, lui prosegue.
In fase ovulatoria sono giunta alla conclusione che io mi amo per come sono e che i giudizi su come sono fatta, su come gestisco il mio tempo mi toccano solo se vado a disturbare il tempo di qualcun’altro.
Nel 2011 mi sono separata da un matrimonio in cui non ero felice, ma la responsabilità era solo mia perchè non volevo ascoltarmi e giudicavo ogni cosa di me, io ero sbagliata.
Nello stesso anno mi sono trasferita da Torino a Milano, mi sono rimessa in gioco in una città che non conoscevo ed è iniziato un nuovo cammino per scoprire chi fossi e se dovessi rallentare. Un anno dopo iniziai come impiegata assicurativa e fidatevi se vi dico che io di assicurazioni non ne sapevo nulla. Persone intorno a me si complimentavano con me per la mia velocità di apprendimento ed intanto la mia vita proseguiva cercando di fermarmi perchè sapete ero troppo veloce.
In tutti questi anni i miei studi olistici non si sono mai fermati.

  • Mi sono trasferita in Brianza nel 2012.
  • Nel 2013 ho aperto la mia prima associazione culturale ed il progetto contro la violenza Mi Diras Nur.
  • Nel 2013 mi sono iscritta alla scuola professionale di Yoga.
  • Nel 2014 ho chiuso la mia prima associazione.
  • Nel 2016 ho terminato gli studi e sono stata licenziata e via a costruire chi sono.
  • Nel 2017 ho aperto partita iva, uno studio olistico,il progetto Mi Diras Nur è diventata associazione e mi sono sposata.

La parola del mio 2017 è Shakti ed esprime esattamente la mia energia personale e la mia velocità.
Ho capito che il mio essere veloce era un mio punto di forza e non una cosa negativa perchè io sono così.
Spesso ci troviamo a giudicare modi di essere di persone a noi vicino, non sono esente dal giudizio ci si lavora, perchè risuonano in noi qualcosa che non amiamo, dobbiamo accettare le diversità perchè ci rendono unici.
La mia migliore amica al telefono un giorno mi disse “Si, tu sei veloce, ma sei Tu”.

SIATE VOI STESSI SEMPRE

Khadija

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *