In Consapevolezza on
3 novembre 2014

Il Karma esiste e quindi?

download (1)Questo è un periodo d’introspezione per me, sapete quando la mente ha deciso che è il momento giusto per aumentare le domande? Ecco questo è il mio momento.
Ogni azione ha una conseguenza e di questo ne sono consapevole, tanto da aver modificato il mio essere, ma non tanto per la paura della conseguenza quanto per la stanchezza di essere una persona che viveva nell’aggressività.
Guardarsi allo specchio è stato il primo passo verso una consapevolezza differente e la mia vita ha iniziato a prendere una piega diversa, ma se uno crede che ci siano state altre vite come si affrontano le cose? Se in una vita precedente ho ucciso qualcuno ne pagherò le conseguenze in questa? Si, dovrebbe funzionare così, naturalmente dipende in ciò che credi.
E quindi? Se non credo che sia così mi posso permettere di fare ciò che voglio nei confronti del prossimo?
Riporto una spiegazione trovata su un sito sul principio Karmico :

“Il Principio Karmico afferma che le azioni del corpo, della parola e dello spirito sono al contempo causa e conseguenza di altre azioni. In sostanza non esiste il caso ma ogni evento o gesto è interconnesso all’interno di una rete di legami di causa/effetto. In senso generale il Karma è autentico solo nel campo materiale e nel ciclo del Samsāra. Se le azioni producono effetti negativi o si influenza negativamente il Dharma detto anche “Legge Universale” allora la conseguenza sarà un Karma negativo. Viceversa se si fa del bene, il Karma sarà positivo, sa nelle vite successive che in quella vissuta attualmente. “

In queste ore sono giunta ad una conclusione, da qualche tempo cerco di vivere seguendo l’amore nei confronti di tutto ciò che è intorno a me, cerco di non provare odio verso le persone che mi hanno fatto del male e soprattutto di osservare le variabili di chi mi sta intorno.
Vi faccio un esempio.
Ho un certo sesto senso nel comprendere i falsi sorrisi, difficilmente sbaglio, spesso accade che persone che parlano di amore come qualcosa di universale in realtà vivono nel continuo odio verso altri, altri invece sono realmente così, amore e luce.
Persecuzione? Distruzione?
Non saprei spiegarne il motivo in quanto solo guardandosi allo specchio siamo in grado di vedere tutti i nostri fantasmi, ma siamo veramente in grado di puntare il dito verso noi stessi?
Posso parlare per me, per anni No, era molto più semplice dare la colpa a tutti quelli che erano intorno a me, sono stata una persona invidiosa? Si, e non ho paura di ammetterlo.
A chi serve ammettere i propri limiti o comportamenti dannosi? In primis a noi stessi perchè così facendo fermiamo dei modelli mentali che ci portano a stare male sia fisicamente che spiritualmente.
E per gli altri?
Per quanto mi riguarda decidere di fare un lavoro nel sociale tramite l’olistica è stato più un dare per aiutare persone in difficoltà aiutandoli nella consapevolezza che è avvenuta in me.
Ma basta vivere nella luce per raggiungere uno scopo?
Credo che questa sia una domanda errata, non esiste uno scopo ultimo per noi perchè se è questo che cerchiamo cadiamo nell’errore più grosso dei giorni nostri ” Essere Egoisti” e da li subentra il Karma che corregge ogni cosa.
So che alcuni di voi leggendomi penseranno che non sempre è così, che spesso chi è “stronzo” ( scusate a volte bisogna usare la parola giusta) va avanti nella vita, si, ma in che modo?
Siamo veramente sicuri che quelle persone siano realmente felici?
Chi usa tecniche di manipolazione per fare soldi, o magari per avere le donne al suo cospetto, siamo realmente sicuri che nella solitudine della loro mente comprendano veramente la felicità?
Io nel basso della mia esperienza di vita di 34 enne dico di no quindi preferisco pensare che per ogni azione c’è una conseguenza, non sono perfetta e non sempre è semplice vivere seguendo il nostro mantra di non violenza, ma se veramente crediamo  che esista un possibile cambiamento tutto deve partire direttamente da noi, già nei piccoli gesti possiamo fare molto, ma non perchè crediamo nel Karma che poi ci punirà, ma perchè la rinascita la vogliamo realmente intorno a noi.
Basta egoismo
Basta sentirsi superiori agli altri osserviamo realmente le variabili.
Basta giudicare
Basta odiare ed avvelenarsi l’anima
Basta voltare i nostri sguardi quando sappiamo che vicino a noi qualcuno è vittima di qualsiasi tipo di violenza.
Basta credere che la nostra parola sia quella giusta, ognuno di noi ha un suo vissuto ed una propria esperienza.

Vivere in piena libertà e nel rispetto di tutti.

#unlearning

Khadija

Previous Post Next Post

Leave a Reply

Leggi anche...